Analisi di georischi

Ingegneria del rischio

Georisk Engineering S.r.l. svolge consulenze specialistiche nell'ambito della gestione del rischio per comunità umane e per l'ambiente naturale da agenti naturali e antropogenici. L'approccio tecnico e quantitativo costituisce un importante supporto ai decisori e ai portatori di interesse per quantificare il rischio, valutarne l'accettabilità e la tollerabilità, identificare le possibili strategie di mitigazione e i costi associati, valutarne l'efficacia e la convenienza in termini di riduzione del rischio e pianificare le azioni di gestione del rischio in termini di ottimizzazione del rapporto costo-benefici. 

  • Analisi di pericolosità da eventi naturali ed antropogenici
  • Analisi di vulnerabilità
  • Analisi di rischio da eventi naturali ed antropogenici
  • Progettazione e valutazione di scenari di mitigazione del rischio
  • Supporto all'analisi decisionale per la gestione del rischio
  • Progettazione di sistemi di allerta precoce (Early Warning)

La gestione del rischio viene affrontata metodologicamente secondo il seguente schema modulare, in conformità con le linee guida ISO 31000:2009 "Gestione del rischio: principi e linee guida".

 

ISO Risk management framework ITA.jpg (111 KB)

 

Le stime di pericolosità, vulnerabilità, esposizione e rischio possono essere condotte tramite modelli esistenti o mediante lo sviluppo di modelli quantitativi specifici. 

Georisk Engineering S.r.l. è specializzata nello sviluppo e nell'implementazione di approcci probabilistici alla stima, alla valutazione e alla gestione del rischio.

La gestione del rischio può essere affrontata, ove necessario, in una prospettiva multi-rischio, nella quale l'occorrenza simultanea di più eventi dannosi e le eventuali relazioni causali esistenti, comprendendo gli effetti a cascata, possono essere modellati quantitativamente.

La modellazione del rischio può essere abbinata allo sviluppo di sistemi GIS, al fine di consentire la redazione e la consultazione di mappe tematiche e di zonazione di pericolosità, vulnerabilità e rischio, nonché la valutazione territoriale degli scenari di mitigazione.